Come assumere una badante straniera?

04 gennaio 2019 / di Redazione

Desideri assumere una badante straniera, ma non sai come farlo nel modo corretto? Questo è l'articolo che fa giusto al caso tuo! In questo articolo troverai tutte le risposte alle tue domande, informazioni su come assumere una badante straniera, quali sono le pratiche e la burocrazia corretta. Continua a leggere per saperne di più in merito.

Assumere una badante extracomunitaria

Come per l'assunzione di qualsiasi badante, anche nel caso di una badante extracomunitaria dovrai svolgere tutte le pratiche necessarie al fine di regolamentare nel modo corretto il contratto lavorativo. Ovviamente, ci sono alcune differenze da tenere in considerazione, prima di tutto se il lavoratore sia in possesso del permesso di soggiorno. Nel caso in cui il lavoratore straniero abbia tutta la documentazione necessaria per il soggiorno in Italia e viva già nel territorio italiano, dovrai seguire le stesse pratiche utilizzate per assumere lavoratori italiani. Al contrario, nel caso in cui il lavoratore sia ancora nel suo paese di origine all'estero, dovrai presentare la documentazione necessaria allo sportello dell'immigrazione prima del suo arrivo.

Documentazione e pratiche per assunzione badante straniera

Come già anticipato, per assumere una badante straniera dovrai svolgere alcuni passaggi fondamentale, tra cui portare presso lo sportello dell'immigrazione i documenti necessari prima che il lavoratore arrivi in Italia, ovvero:

  • la richiesta di nulla osta di lavoro con il nome del richiedente,al fine di ricevere il permesso al lavoratore di venire in Italia per lavoro.
  • i documenti relativi all'alloggio in cui il lavoratore extracomunitario risiederà.
  • i documenti relativi alla proposta di soggiorno, al fine di dichiarare le motivazione, come si svolgere il soggiorno e la conferma da parte del datore di impegno di pagamento delle spese di viaggio del lavoratore straniero.

Portando personalmente o inviando tramite le apposite piattaforme tutta la documentazione necessaria, lo sportello unico dell'immigrazione invierà la richiesta di soggiorno al centro per l'impiego. Il lavoratore dovrà, poi, inviare una domanda al centro per l'impiego entro 20 giorni, in caso contrario non sarà accettata la domanda. Dopo aver ottenuto la nulla osta lavoro, il lavoratore potrà recarsi in Italia, ed entro 8 giorni dal suo arrivo dovrà andare allo sportello per l'immigrazione al fine di prelevare la documentazione del nulla osta e per firmare il contratto di soggiorno. In questo modo il lavoratore extracomunitario otterrà il permesso di soggiorno a fini lavorativi e potrà iniziare il suo lavoro in serenità.

Spesso, queste pratiche possono risultare molte, impegnative e stressanti per le famiglie con a carico un anziano non autosufficiente, le quali sono impegnate per impegni di lavoro, famiglia e quant'altro. Se anche tu, ritieni di essere impegnato e di non avere tempo a sufficienza per svolgere le pratiche di assunzione di una badante, potrebbe esserti utile richiedere il supporto di un'agenzia per collocamento badanti. Consultando un'agenzia di assistenza badante, potrai affidarti ad esperti del settore, i quali potranno aiutarti a svolgere le pratiche di assunzione con:

  • facilità
  • velocità
  • semplicità
  • convenienza

Attualmente, Santa Rosa Assistenza è l'agenzia di collocamento badanti numero un in Italia, che ogni anno aiuta migliaia di famiglie a troverai la badante giusta in relazione alle esigenze di ogni famiglia. Santa Rosa Assistenza ti fornirà supporto, pratiche burocratiche illimitate, badanti competenti e qualificate attraverso continui corsi di aggiornamento, cambio badanti illimitato e vantaggi dal punto di vista economico. Se desideri avere un consulto, ti basterà richiederlo attraverso il sito ufficiale di Santa Rosa Assistenza.

Scritto da Redazione