Attività in proprio o franchising: pro e contro

28 ottobre 2019 / di Redazione

Quando si decide di investire il proprio capitale è necessario ridurre al minimo i rischi, rendendo in questo modo l'investimento efficace. Innanzitutto, risulta necessario capire in che modo operare per investire al meglio il proprio denaro in un'attività redditizia. Attualmente, gli imprenditori italiani prediligono due vie: l'apertura di un'attività in proprio o in franchising. Scopriamo, insieme, in questo articolo quali sono i pro e i contro di uno e dell'altro.

Attività in proprio: pro e contro

Nel caso dell'apertura di un'attività in proprio, l'imprenditore non ha un organizzazione o un modus operandi di riferimento, di conseguenza è necessario seguire uno schema preciso che tenga conto il più possibile degli eventuali rischi, senza improvvisare minimamente. L'attività in proprio è una realtà nuova che deve immettersi nel mercato, per questo motivo è necessario creare un piano marketing ottimale. L'imprenditore in proprio dovrà dedicare molto tempo alla costruzione della sua azienda, seguendo e assumendo dipendenti e collaboratori professionisti, pensando all'organizzazione, al marketing, alla pubblicità, alla location, ai beni o servizi da offrire, ecc. Inoltre, vista l'assenza di un'assistenza esterna il lavoro richiederà un impegno e dedizione maggiore. Aprire un'attività in proprio richiede delle abilità pregresse, per questo motivo è indicata per quegli imprenditori esperti che conoscono le dinamiche, i settori ecc. Ovviamente, se si possiedono le abilità e le competenze necessarie, l'attività in proprio consente di aprire un'azienda innovativa, personale.

Attività in franchising: pro e contro

L'attività in franchising consente a imprenditori alle prime armi o imprenditori che desiderano diversificare il proprio patrimonio in settori differenti da quelli conosciuti. Il franchising consente di aprire un'attività affiliata ad un'altra, lavorando in base al sistema collaudato e ottimale di quest'ultima. Attraverso il sistema di franchising, si ha il diritto di usare insegna, logo, marchio, prodotti, pubblicità, marketing strategico online o offline, design di interni, utilizzati dal franchisor. In questo modo si vanno ad utilizzare i caratteri simbolo di un'azienda già conosciuta dalla clientela e nel mercato, di conseguenza l'attività entra più velocemente nel mercato, riducendo i rischi di impresa. Il franchising prevede, da parte dell'azienda alla quale si desidera affiliarsi, corsi di formazione e aggiornamento, assistenza continua.

Scopri maggiori informazioni sul sito ufficiale Santa Rosa Assistenza

Argomenti: Per gli Affiliati

Scritto da Redazione